Memory Nino Fornaca – La Grande Corsa

Il tempo di riposarsi un po’ e di nuovo in movimento. Sabato 19 Ottobre, a Chieri, Miki sarà impegnato nel Memorial Nino Fornaca, manifestazione non competitiva, con Fabrizia Pons.
La manifestazione prenderà il via Venerdì 18 ore 16.30 con la premiazione 2° Memory Fornaca presso Terrazza Martini Pessione (TO) a seguire alle ore 19:30 “Cena dei campioni” Villa Valmiren a Villanova d’Asti.
Sabato 19 Ottobre:
ore 10,30 partenza a parco chiuso a Chieri in Piazza Umberto;
Ore 11,00 CT Castello di Santena;
Ore 12-13 CT Buttigliera d’Asti;
Ore 13,30 Castelnuovo Don Bosco;
Ore 14,00 Area industriale Fontaneto /Chieri, “Circuito Nino”.
Molti i protagonisti: Biasion-Pons ; Carello-Ferri ; Cerrato-Cerri ; Pregliasco-Sodano ; Cambiaghi- Sanfront ; Bentivogli-Remondino ; Musti-Imerito ; Negri-Angelino ; Montini N.-Bongiorni ; Montini R.-Mattanza ; Meggiarin-Ferro ; Francone-C. Bertone ; Brazzoli-Barne ; Miotto-Verna ; Zanchi-Perino ; Capsoni-Zambiasi ; Elia-Zanella ; Fasano-Fasano ; Bignardi-Boggio ; Covini-Brambilla ; D’Ambra-D’Ambra ; Pelli G-Pelli V ; Trucco-Pellegrini ; Zivian-Ceschino ; Ratto-Mao ; Cavagnero-Cavagnero ; Perosino-Musso ; Falcone-X ; Galliano-X ed anche il trekker Iveco di Biasion utilizzato alla Parigi-Dakar guidato da Beppe Simonato.

Vi aspettiamo numerosi, lo spettacolo è assicurato.

testalino_grande_corsa

Layout 1

CircuitoNino

Circuito_Comuni.indd

,

11° RallyLegend 2013

Arrivati al termine anche di questa edizione del RallyLegend. Sinceramente mi aspettavo qualcosa di diverso, essendo in gara, tornando a misurarmi con il cronometro.
Purtroppo un problema al motore, poco dopo lo start della prima speciale, ci ha costretti al ritiro e continuare la manifestazione come apripista.
Però questo non ci ha tolto la bella soddisfazione di poterci divertire, io e Carlo Cassina, immersi nella splendida cornice di pubblico di San Marino. Ho sentito il calore di tutti i tifosi, anche non essendo in gara, che ad ogni passaggio ci incitavano. Spero si sia fatto del nostro meglio per far divertire gli appassionati.
Grazie a tutti, a presto rivederci.

Miki
Miki Biasion RallyLegend2013_17

,

11° RallyLegend 2013 – presentazione

Tutto pronto per l’undicesima edizione del RallyLegend, oggi giornata di ricognizioni e note, da domani si inizia a fare sul serio.
Quest’anno Miki Biasion ha deciso di tornare alla competizione vera e propria, in gara, contro campioni del rallysmo internazionale e del nostro paese, Auriol, Trelles, Alen, Lucky, Pedersoli, Noberasco, solo per citare i primi in ordine di partenza.
Miki partirà con il numero 1 e  dividerà l’abitacolo con Carlo Cassina, un ritorno il loro dopo la splendida vittoria al Portogallo 1988, sempre con la Lancia Delta Integrale questa volta targata Check Star Magneti Marelli.
Lo start domani, venerdì 11 alle ore 19.30 con quattro prove speciali, sabato sei speciali e la conclusione domenica alle ore 12 dopo aver percorso gli ultimi quattro tratti cronometrati.
L’adrenalina è al massimo e tutti i concorrenti sono pronti per regalare spettacolo al pubblico, che si preannuncia come sempre numerosissimo.
Nei prossimi giorni le news in continuo aggiornamento della gara.
MikiBiasionCheckstar

Tris d’assi per il Santa Chiara

image001
A cura di Massimo vallotto

Il nuovo Polo Museale-Culturale Santa Chiara mostra fin dal suo sorgere quali possano essere le proprie credenziali e potenzialità

L’incontro pubblico di presentazione del nuovo complesso museale culturale posto nel cuore della città, è stato l’occasione per una piacevole conversazione informale con dei campioni veneti o comunque legati ad aziende venete.

Il Polo Museale Culturale Santa Chiara rappresenta, non solo per Bassano del Grappa ma per tutto il Veneto, allo stesso tempo una sfida e una straordinaria opportunità.
La nascita di un luogo destinato ad accogliere un poderoso insieme di collezioni che fanno capo al mondo naturale (Collezione Brocchi – Parolini – Luca) e tecnologico (Museo dell’Automobile BonfantiVimar), in dialogo con il patrimonio artistico esistente lungo quello che diventerà l’Asse dei Musei, avrà il merito di riqualificare un’area strategica e degradata del Centro Storico, ma soprattutto di diffondere negli ambiti del turismo culturale internazionale l’attrattività di un innovativo e unico complesso museale, messo a sistema in una politica di marketing territoriale di ampio respiro. Grande è stato l’impegno per elaborare un progetto che riunisse in sè la massima attenzione per i contenuti culturali e per l’architettura, e che nello stesso tempo fosse fornito di adeguati accorgimenti tecnologici volti alla sostenibilità e al risparmio energetico in una logica di contenimento dei futuri costi di gestione.
Importanti sono i finanziamenti finora ricevuti ed espressamente legati alla realizzazione di questa opera, in particolare quello erogato dalla Fondazione Cariverona, ed altri potrebbero giungere in una logica regionale, nazionale ed europea.
Per conoscere meglio il nuovo edificio e la progettualità a esso legata, permettendo a tutti di coglierne le innumerevoli potenzialità, l’Amministrazione comunale ha organizzato un incontro per la cittadinanza, tenutosi il 21 giugno 2013 all’Hotel Palladio. Sono intervenuti il sindaco di Bassano Stefano Cimatti, l’assessore ai Lavori Pubblici Bernardi, quello alla Cultura e alle Attività Museali Ferraro, quello al Turismo e alle Attività Economiche Fabris, la direttrice dei Musei Civici Ericani, il presidente del Museo dell’Automobile Bonfanti-Vimar Balestra, moderati dall’architetto Vallotto.
In questo modo si è data la più ampia comunicazione possibile circa le varie tematiche che il progetto racchiude.
A completamento della presentazione ufficiale, è stata organizzata una conversazione informale con dei campioni veneti o comunque legati al nostro territorio.
Il nuovo Polo Museale Culturale Santa Chiara ha pertanto mostrato, tramite una delle aree tematiche che lo comporranno, il Museo dell’Automobile Bonfanti-Vimar, quali siano le credenziali di cui già gode e le potenzialità che può esprimere come richiamo di per sonalità ed eventi importanti nel nostro territorio.
Il “Tris d’Assi” era composto da Miki Biasion, Luca Badoer e Valentino Rossi. Quest’ultimo ha dovuto suo malgrado dare forfait, in quanto impegnato nelle prove di campionato del mondo di Moto GP in Spagna.
E’ inoltre intervenuto Matteo Marzotto, in rappresentanza di una famiglia imprenditoriale da sempre legata al mondo dei motori, basti pensare che la sezione permanente del Museo dell’Automobile è dedicata al conte Giannino Marzotto (vincitore tra l’altro di due Mille Miglia nel ’52 e ’53) moderati magistralmente dal giornalista Roberto Cristiano Baggio.
Ma ripercorriamo brevemente la carriera di questi campioni, che hanno dato lustro al nostro territorio.

Miki Biasion
Tutti i bassanesi ricordano perfettamente i due titoli mondiali rally conquistati dal proprio concittadino assieme a Tiziano Siviero nel 1988 e 1989.
La carriera di Miki nei rally inizia nel 1979 con una Opel Kadett GTE e, già nel 1980, alla guida di una Opel Ascona SR partecipa ai Campionati italiano, europeo e mondiale. Il biennio successivo, sempre per gli stessi campionati, lo vede al volante di una Opel Ascona 400, che lo porta alla sua prima vittoria al Rally di Lana, valido per il Campionato italiano.
Dal 1983 al 1991 Miki passa in Lancia, per le prime tre stagioni guida una Rally 037. Nel 1983 vince sei rally e i Campionati italiano ed europeo. Dal 1985 si dedica solo al Campionato del mondo. La sua prima vittoria iridata arriva nel 1986: con una Delta S4 conquista la gara in Argentina e arriva 5°in classifica generale.
Nel 1987 vince tre gare (Montecarlo, Argentina e Sanremo) e con 94 punti arriva secondo in classifica mondiale, dietro al finlandese Juha Kankkunen. Sempre nello stesso anno prova il Campionato turismo a bordo di un’Alfa 75 Evoluzione. Nel 1988 vince 5 gare e il Campionato del mondo di rally alla guida della Lancia Delta Integrale e domina il Giro d’Italia automobilistico in coppia con Patrese, utilizzando un’Alfa 75 Evoluzione 335 cv.
Il bis del Campionato mondiale arriva nel 1989, con la vittoria di cinque gare. Nel ’90 e nel ’91 disputa buone stagioni con due vittorie e diversi piazzamenti.
Dal ’92 al ’94 passa a Ford, pilotando una Sierra RS Cosworth. Nel nuovo team non riesce ad ambientarsi, ma lo porta ugualmente alla vittoria nel rally della Grecia del 1993, stavolta alla guida di una Escort RS Consworth.
La carriera rallystica si conclude in Subaru nel 1995, con l’acuto del terzo posto al Rally di Sanremo.
Dopo i rally, ha inizio la sua seconda carriera, alla guida dei camion da competizione. Corre con Eurocargo al Master Rally Europa-Asia-Russia concludendo secondo in classifica. Partecipa alla Coppa del Mondo Tout Terrain
GTC Truck per il biennio successivo, conquistando tre vittorie e la classifica nel 1998. Nel 1999 le vittorie diventano quattro e conquista nuovamente la classifica.
Nel 2004 passa alla squadra Mitsubishi, pilotando una Pajero, ottenendo il terzo posto al rally di Tunisia. Nel 2003 arriva secondo al Rally di Tunisia e secondo alla Parigi Dakar.
Ha partecipato alla Dakar anche nel 2006, 2008 e 2009. Nel 2011 ha vinto il rally del Marocco, su camion Iveco. Nel 2012, sempre su Iveco, ha partecipato nuovamente alla Dakar vincendo tre tappe e classificandosi al sesto posto in classifica generale. Nel 2013, sempre alla Dakar, è invece arrivato 13° assoluto, a bordo di un Iveco Trakker Evolution 2 del team olandese De Rooy.

Luca Badoer
Il pilota di Montebelluna comincia giovanissimo la sua carriera vincendo nel 1985, a 14 anni, il Campionato regionale kart, classe 100cc. Diviene campione italiano, nella stessa classe, nel 1987 e bissa il successo l’anno seguente nella classe Super 100cc. Già nel 1989 passa alla Formula 3 e arriva alla sua prima vittoria nel 1990, sul circuito di Vallelunga.
Nel 1991 le vittorie diventano tre Diventa campione Formula 3000 nel 1992 a bordo di una Reynard 92D-Consworth, imponendosi su piloti come Rubens Barrichello, Olivier Panis, David Coultard, che diverranno in seguito tutti piloti di Formula 1. Il debutto nella serie maggiore per lui arriva nel 1993 a bordo di una Lola-Ferrari della BMS Scuderia Italia, avendo come compagno Michele Alboreto.
Nel 1994 diviene collaudatore della Minardi, team che ha nel frattempo inglobato la BMS. Le difficoltà economiche della squadra lo costringono a migrare verso la Forti Corse nel 1995. In quell’anno e in quello successivo,
tuttavia, i risultati sono piuttosto modesti a causa dei limiti evidenti della monoposto.
Nel 1997, oltre a condurre test  per la Minardi, partecipa ad alcune gare FIA GT a bordo della Lotus Elise GT1 del Team GBF Engineering. Nel 1998 Jean Todt, direttore tecnico della Ferrari, lo sceglie come collaudatore della
Scuderia, ruolo che Luca mantiene fino a tutto il 2010 diventando il pilota collaudatore n°1 al mondo per km percorsi in F1 (132.000!).
Nel 1999 tuttavia ha preso parte al Campionato mondiale a bordo della Minardi. Tornerà in gara, su una Ferrari per tre gare solo nel 2009, a causa dell’incidente occorso a Felipe Massa.
Oggi Badoer si occupa, sempre all’interno dello staff Ferrari, dello sviluppo dei nuovi modelli granturismo stradali speciali. L’ultimo in ordine di tempo, è la stratosferica “LaFerrari”.

Dei palmares di tutto rispetto, per due campioni che danno prestigio al nostro territorio. Le loro storie, le loro vittorie, le loro auto fanno parte del patrimonio del Museo dell’Automobile Bonfanti-Vimar che quando si
trasferirà all’interno del nuovo Polo Museale Santa Chiara, verrà ulteriormente ampliato per essere meglio conosciuto, diffuso e apprezzato insieme agli innumerevoli primati che la terra veneta ha espresso nel campo del motorismo, mobilità e ingegno.

Garda Motor Show 5/7 Luglio 2013

Questo fine settimana sarò presente al Garda Motor Show al Valtenesi Circuit sia nella giornata di sabato, collegata alla selezione di Miss Italia, che nella giornata di domenica.
All’interno della manifestazione esibizioni di auto da Rally, Anteguerra, Turismo, Gran Turismo e Formula.
Vi aspetto.
Ciao
Miki

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

VENERDI, 5 LUGLIO 2013

Ore 17,00 – 19,00 verifiche tecniche e sportive a Polpenazze del Garda

Ore 18,00 Apertura Paddock a Polpenazze del Garda/stabilimento Camozzi

SABATO, 6 LUGLIO 2013

Ore 8,00 – 12,00 Verifiche Sportive e Tecniche a Polpenazze del Garda

Ore 12,00 – 13,00 Buffet di benvenuto a “Villa Avanzi” – Via Valle

Ore 13,30 Chiusura al traffico del percorso e briefing con il Direttore di Manifestazione

Ore 14,00 – 14,30 Parata vetture GT di prestigio con a bordo ragazzi diversamente abili

Ore 14,30 – 18,30 Prima Manche (Moto Storiche, Sidecar, Vetture competizione, Vetture “Tributo Ferrari, Abarth, Alfa Romeo, Lancia”)

Ore 18,30 – 19,00 Arrivo auto storiche “1° Trofeo Museo 1000 Miglia” con prove finali di regolarità sul Valtenesi Circuit

Ore 19,15 – 20,00 Prova spettacolo vetture da rally “Exibition Rally” su due tracciati di 900 metri circa da ripetere più volte allestiti a Soiano del Lago e a Polpenazze del Garda

Ore 20,30 Cena presso Centro Sportivo e Piazzale attrezzato della Chiesa di Polpenazze del Garda e Castello di Soiano del Lago (la cena sarà allietata da complessi musicali)

Ore 22,30 Selezione nazionale di Miss Italia 2013 allo Stadio di Polpenazze del Garda con votazioni ,consegna riconoscimenti e premiazioni del “1° Trofeo Museo 1000 Miglia”

(Saranno presenti stand con prodotti tipici della Valtenesi e articoli sportivi)

DOMENICA, 7 LUGLIO 2013

Ore 8,00 Chiusura al traffico del percorso

Ore 8,30 – 12,30 Seconda Manche (Moto Storiche, Sidecar, Vetture competizione, Vetture “Tributo Ferrari, Abarth, Alfa Romeo e Lancia”

Ore 12,30 Riapertura del percorso al transito

Ore 13,00 – 14,30 Buffet di arrivederci (solo per partecipanti e autorizzati) presso Paddock a Polpenazze del Garda

GardaMotorShow

Sondaggio / Poll Rally Legend 2013

[poll id=”1″]

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

[poll id=”4″]

Stampa

Polo Museale Santa Chiara venerdì 21 Giugno 2013

Il prossimo , 21 Giugno, si svolgerà venerdì un duplice appuntamento a Bassano del Grappa presso la Sala conferenza dell’ Hotel Palladio, in collaborazione con il Museo Bonfanti-Vimar :

1. – Polo museale culturale “Santa Chiara”: un futuro attraverso la memoria ore 17.00 – 19.00 una presentazione ufficiale e pubblica delle potenzialità del nuovo Polo Museale Santa Chiara, che sta sorgendo nel cuore della Città.

2. – Tris d’Assi per il Polo museale culturale “Santa Chiara” ore 18.30 – 20.00
a questa conversazione parteciperò anch’io insieme a Luca Badoer ed un altro sportivo in attesa di conferma. Vi faremo sapere con esattezza chi sarà, nei prossimi giorni.
Conduce Roberto Cristiano Baggio ed interverrà Matteo Marzotto.

Si parlerà di motori, di storia e di tanta passione per questo sport.

Vi aspetto numerosi.

Miki

Microsoft Word - Tris d'assi.doc

image001

 

Le grandi rivalità…

Nel mondo delle corse c’è una regola non scritta dalla quale non si può prescindere: l’avversario numero uno, quello che bisogna sempre e comunque cercare di battere, è il proprio compagno di squadra.
Ad imporla è il legittimo orgoglio di ogni pilota e, più ancora, la logica: insomma, è normaleche il primo obiettivo, in gara, è fare meglio di chi indossa la stessa divisa e dispone dello stesso materiale.
Le grandi rivalità sono la componente essenziale dello sport: Coppi e Bartali, Varzi e Nuvolari, Tomba e Girardelli, Munari e Waldegard….Sono il pane quotidiano per i giornalisti, sempre pronti ad usare una frase non necessariamente cattiva detta da uno per scatenare la reazione dell’altro e spesso, quasi sempre, anche una battuta scherzosa viene buona per dar fuoco alle polveri.
“Guarda un po’ se alla mia età doveva capitarmi fra i piedi un bambino capace di andare tanto forte….”, diceva Tony Fassina alla fine della prima tappa della Targa Florio, la mia prima gara con l’Ascona 400. Lui, pilota già affermato, fu il mio primo rivale.
Poi nel tempo altri hanno preso il suo posto. Da Franco Cunico, mio avversario nel Campionato Italiano dell’83, a Markku Alen che era il mio punto di riferimento quando approdai nel mondiale con la Lancia, a Juha Kankkunen che, al Montecarlo dell’87, diede l’opportunità alla stampa straniera che ignorava, o voleva ignorare, com’erano andate veramente le cose di montare un caso.
L’ultimo è stato François Delecour. E non tanto per le sue doti velocistiche quanto per un insieme di cose, per il fatto che lui fosse già in squadra quando io venni ingaggiato dalla Ford e anche perchè Catherine Francois, la sua copilota, era la compagna di Phil Dunabin che era il responsabile tecnico. Ma soprattutto perchè lui ci teneva parecchio ad essere il mio rivale.
Il francese era fatto in un certo modoe certe sue sparate, più che innervosirmi, mi divertivano. Lui mi chiamava “spaghetti” ed io lo lasciavo dire, lui mi combnava qualche scherzo nel corso delle ricognizioni e io….reagivo.
Come una volta che dopo aver perso mezza giornata per trovare un pezzo che aveva nascosto, riempii di gorgonzola il filtro antiparticolato della sua auto stradale sapendo che, allergico al formaggio, non avrebbe gradito!
Si scherzava, allora, ma tutto finiva con una bella risata.
Solo una cosa mi rifiutavo di fare: salire sul furgone della squadra se al volante c’era lui: nel traffico guidava come un pazzo, apparentemente senza curarsi degli altri, e la faccenda proprio non la sopportavo.
Eh gia, anche in quello eravamo molto diversi…

Miki
juhakankkunen_markualen_mikibiasion

Miki su Radio e DeeJay Tv – venerdi 15 Marzo

Giornata densa d’impegni venerdi prossimo 15 marzo 2013, alle ore 11 sarò ospite a Radio e DeeJay Tv dove parlerò dell’avventura alla Dakar.
Un’occasione per rivivere i momenti della maratona e spiegare a tutti quello che si prova partecipando a questa meravigliosa ed unica gara.
DeeJay TV, in digitale terreste, è sul tasto 9 del telecomando. La vedete anche via satellite, sul canale 145 di Sky, oppure in streaming al seguente indirizzo http://www.deejay.it/dj/tv/deejay_tv
Vi aspetto.

Miki
biasion_dakar2013_26

Museo dell’Automobille Bonfanti-Vimar

museo-logo
Il museo dell’Automobile “Bonfanti-Vimar” è una realtà viva da ormai 20 anni e sorge alla periferia Nord di Bassano. E’ noto a livello internazionale per essere stato il primo ad attuare una filosofia espositiva unica ed innovativa.
Ogni sei mesi, in primavera ed autunno, infatti il Museo cambia totalmente i contenuti, proponendo ogni volta un tema diverso.
Ho partecipato a varie manifestazioni organizzate al museo:

  • Eccezionale Serata all’esposizione “Rally, arrivano i mostri”Giovedì 19 febbraio 2009, dalle ore 20 alle 24.00. si è svolta una serata particolarmente intensa, si è trattato di “A CENA CON I PILOTI”, un incontro per un massimo di 70 persone.A ciascun partecipante è stata consegnata una locandina della mostra, autografata dai vari campioni, mentre durante la cena è stato tutto un susseguirsi di domande, chiacchiere ed aneddoti. Ognuno ha potuto anche farsi fotografare con il pilota preferito, accanto all’auto dei suoi sogni.
  • La Città si fa museo, manifestazione nelle Piazze di Bassano del Grappa dove sono stato premiato per i mondiali rally 1988-89.
  • Immagini di oggi 2004: una serata dedicata al pubblico, raccontando tutte le mie vicende di Campione del Mondo, dagli albori in poi, all’interno della mostra “Spider sognando la primavera ”. Serata con piloti attuali e passati e con il Dr. Cristiano Baggio, intervistato per “IL GIORNALE DI VICENZA”. In questa occasione ho ricevuto una targa speciale dal Museo.

Consiglio a tutti di visitarlo, non è solo un museo per gli appassionati dei motori, ma anche per chi ama la cultura e l’arte.

ciao

Miki
museo-bonfanti-2007
[nggallery id=17]