Articoli

,

Presentazione tuta Sparco per i 30 anni dalla prima Mondiale

Venerdì 7 Dicembre alle ore 15, presso lo Stand Sparco all’Autodromo di Monza, ci sarà la presentazione della tuta con la livrea Martini Racing, in edizione limitata, per i 30 anni dal primo titolo mondiale rally.
40 con Sparco

Vi aspettiamo.

6° Valmessa Graffiti 7 Giugno 2015 – Il Trailer

Il trailer del Valmessa Graffiti 2015 6-7 Giugno, Memorial Henri Toivonen.
Con la partecipazione di Miki Biasion, Harri Toivonen, Andrea Dallavilla, Claudia Peroni, i fratelli Marsaglia, Pierino Gros.
Raduno dinamico per auto storiche e da collezione.

Amiki Miei 2014 su AutoMotoTv e Dinamica Channel

AutoMotoTv Dinamica Channel

La macchina organizzativa è al rush finale. La copertura televisiva dell’evento sarà affidata ad AutoMotoTv e Dinamica Channel.
Entrambe le emittenti daranno ampio spazio alla manifestazione con le immagini della manifestazione la settimana successiva con programmazione giornaliera.
AutoMotoTv è visibile con il pacchetto Sky sul canale 148, mentre Dinamica Channel sul canale 249 del Digitale Terrrestre.

La guida Tv di AutoMoto e Dinamica Channel

Ci siamo quasi…

In attesa di Amiki Miei. Waiting for Amiki Miei

AMIKI MIEI 2014 bis

Ciao a tutti,
il fine settimana di Amiki Miei si sta avvicinando e tutto procede alla grande secondo programma.
Volevo cogliere l’occasione per avvisarvi che non parteciperò ad altri eventi quest’anno per impegni agonistici che mi attendono nei prossimi mesi
Questa precisazione è dovuta semplicemente per diffidare qualsiasi organizzatore di altre manifestazioni nell’utilizzare il mio nome per attirare pubblico, come purtroppo sta accadendo in questo periodo.
Amiki Miei 2014 è e sarà un evento come sempre “unico”, sia per chi parteciperà con la propria vettura, che per tutti gli appassionati che verranno a vedere le varie esibizioni.
Un occasione unica per poter stare insieme.

Vi aspetto il 19 e 20 Luglio prossimi a Torino.

Un caro saluto.

Miki

 

Hello everyone,

Amiki Miei’s weekend is approaching and everything is going great second program.
I wanted to take this opportunity to warn you that I shall not participate in other events this year for competitions that await me in the coming months.
This clarification is due simply to be wary of any other events organizers to use my name to attract the public, as it unfortunately happened recently.
Amiki Miei 2014 and will be an event as always “unique”, both for those who will participate with their car and for all the fans who come to see the various exhibitions.
A unique opportunity to be together.

We expect the next July 19th and 20th in Turin.

A warm greeting.

Miki

 

Ciao Giorgio…

GIORGIO-PIANTA-miki-biasion
Venerdì 18 Aprile è  venuto a mancare Giorgio Pianta.
Per me oltre a esser stato un padre è stato una pietra miliare dell’automobilismo italiano e uno degli artefici dei successi del gruppo Fiat.
Ha portato in gara vetture come la Fiat 124 Abarth, la Fiat 131 Abarth, la 037.
È stato il capo dei collaudatori ai tempi della Delta e mi ha insegnato tanto, trasmetteva amore e passione per quello che faceva.
Sono profondamente rammaricato, mi mancherai tanto.

Ciao Giorgio, sarai sempre con me.

Miki

Rally of Otago 2013 – L’arrivo

Terminata questa piacevole avventura con un quinto posto. Siamo sempre stati nelle prime posizioni, cercando di affinare l’affiatamento con la vettura.
Oltre alle spettacolari prove, è stata una manifestazione dove si sente il l’elevato calore del pubblico, presente sulle prove, nei trasferimenti e all’arrivo.
Bello vedere che anche a distanza di anni, sia per me che per Fabrizia, i tifosi si ricordano benissimo di quando venivamo in questi luoghi per le gare del Mondiale Rally. La passione per questo sport è molto alta qui.
Continuo a ringraziare Fabrizia per avermi coinvolto in quest’avventura, la presenza costante dei tifosi, ti serve per continuare ad essere presente in qualsiasi manifestazione riguardante il motorsport.
Tra poco rientreremo in Italia, con il sorriso e ringraziando l’organizzazione, gli altri equipaggi ed il meraviglioso pubblico per questi giorni.

Ciao

Miki

L’ordine d’arrivo:

1 Neal Bates / Coral Taylor, Toyota Celica RA40, 2h36m00.8s
2 Derek Ayson / Andrew Graves, Ford Escort FJ2000, 56,9 s
3 Dean Buist / Andrew Bulman, Ford Escort RS1800, +1 m22.0s
4 Jeff Judd / Malcolm Read, Ford Escort RS1800, +3 m09.5s
5 Miki Biasion / Fabrizia Pons, Porsche 911 RS, +5 m01.8s
6 Jeff David / Concessione Geelan, Porsche 911, 5 m40.6s
7 Stewart Reid / Iain Stewart, Ford Escort RS1800, 7 m53.1s
8 Graham Fergusson / Beda O’Connor, Ford Escort RS1800, 9 m50.9s
9 Roger Townshend / Richard Atkinson, Ford Escort RS1800, +13 m25.4s
10 Kayne Barrie / Jason West, BMW Hartge H5, +13 m25.6s
OtagoRally2013_15

Rally of Otago 2013 – Day 1

E’ stata una giornata decisamente impegnativa, con avversari molto competitivi, le prove bellissime e decisamente veloci, siamo in quinta posizione. Abbiamo cercato di prendere un buon ritmo, migliornado la conoscenza della vettura prova dopo prova.
Neal Bates ha dominato la prima giornata, veramente bravo. Un grazie a Fabrizia, che avendo già fatto questa gara negli ultimi anni, è stata fondamentale nei consigli su come affrontarla.
Ci stiamo divertendo molto, è una gara che ci fa tornare indietro con il giusto spirito che si deve avere nelle competizioni.
Domani, ci aspettano otto prove speciali, partiamo cercando di continuare ad essere più veloci e recuperare posizioni.
Ciao a tutti.

Miki

La classifica dopo la prima tappa:
1 Neal Bates / Coral Taylor, Toyota Celica RA40, 1h25m00.9s
2 Dean Buist / Andrew Bulman, Ford Escort RS1800, 38,2 s
3 Derek Ayson / Andrew Graves, Ford Escort FJ2000, +1 m13.9s
4 Jeff Judd / Malcolm Leggi, Ford Escort RS1800, +2 m35.4s
5 Miki Biasion / Fabrizia Pons, Porsche 911 RS, +3 m19.7s
6 Stewart Reid / Iain Stewart, Ford Escort RS1800, +3 m27.5s
7 Jeff David / Grant Geelan, Porsche 911, +3 m59.8s
8 Roger Townshend / Richard Atkinson, Ford Escort RS1800, 4 m51.3s
9 Graham Fergusson / Beda O’Connor, Ford Escort RS1800, 5 m26.3s
10 Cameron Moore / Chris Nicholas, Toyota AE86 Levin, +7 m17.8s

Le prove della seconda giornata:
Stage 9: Ramrock – 28.70kms (7:40am)
Stage 10: Moonlight 1 – 10.75kms (8:25am)
Stage 11: Hartfield – 19.00kms (9:40am)
Stage 12: Longdale – 12.63kms (10.05am)
Stage 13: Moonlight 2 – 10.75kms (10:45am)
Stage 14: Waipori Gorge – 12.66kms (12:50pm)
Stage 15: Kuri Bush – 15.05kms (1:45pm)
Stage 16: Whare Flat – 10.94kms (2:40pm)
OtagoRally2013_13

Rally of Otago 2013 – Media Day

Oggi è la stata la giornata dedicata ai Media, abbiamo iniziato a fare un po’ di “traversi”. Che divertimento!
E’ sempre un piacere mettersi tuta, casco e guanti e tornare nell’atmosfera, anche se con molta meno pressione, delle gare. Tutto fila liscio e ringrazio Fabrizia per la possibilità di vivere quest’avventura agli Antipodi.
Il pubblico è molto caloroso e pieno di appassionati che ogni anno aspetta con ansia questo evento.
Da stanotte si comincia a fare sul serio. Ciao a tutti.

Miki
OtagoRally2013_4

Rally of Otago 2013 – presentation

E’ partita ufficialmente l’avventura di Miki Biasion e Fabrizia Pons alla volta della Nuova Zelanda. Il giorno 26 Marzo si sono ritrovati nello showroom Sparco per le foto di rito con le tute che utilizzeranno al Rally of Otago.
I nostri portacolori divideranno l’abitacolo di una Porsche 911 nella categoria Stadium Cars, Fabrizia è riuscita a coinvolgere Miki in questa splendida avventura che l’ha vista protagonista nel 2011 insieme ad Ari Vatanen.
La gara prenderà il via venerdi 5 per concludersi domenica 7 Aprile, 3 giorni, 14 prove speciali pari a circa 240 km. Tutte le prove sono su strade di ghiaia, fatta eccezione per la  “Super Special” del venerdi sera all’interno dello stadio di Dunedin, centro nevralgico della manifestazione.
Un grosso in bocca al lupo a due miti del rallysmo mondiale…..
miki_fabrizia_otago1 miki_fabrizia_otago2

Le grandi rivalità…

Nel mondo delle corse c’è una regola non scritta dalla quale non si può prescindere: l’avversario numero uno, quello che bisogna sempre e comunque cercare di battere, è il proprio compagno di squadra.
Ad imporla è il legittimo orgoglio di ogni pilota e, più ancora, la logica: insomma, è normaleche il primo obiettivo, in gara, è fare meglio di chi indossa la stessa divisa e dispone dello stesso materiale.
Le grandi rivalità sono la componente essenziale dello sport: Coppi e Bartali, Varzi e Nuvolari, Tomba e Girardelli, Munari e Waldegard….Sono il pane quotidiano per i giornalisti, sempre pronti ad usare una frase non necessariamente cattiva detta da uno per scatenare la reazione dell’altro e spesso, quasi sempre, anche una battuta scherzosa viene buona per dar fuoco alle polveri.
“Guarda un po’ se alla mia età doveva capitarmi fra i piedi un bambino capace di andare tanto forte….”, diceva Tony Fassina alla fine della prima tappa della Targa Florio, la mia prima gara con l’Ascona 400. Lui, pilota già affermato, fu il mio primo rivale.
Poi nel tempo altri hanno preso il suo posto. Da Franco Cunico, mio avversario nel Campionato Italiano dell’83, a Markku Alen che era il mio punto di riferimento quando approdai nel mondiale con la Lancia, a Juha Kankkunen che, al Montecarlo dell’87, diede l’opportunità alla stampa straniera che ignorava, o voleva ignorare, com’erano andate veramente le cose di montare un caso.
L’ultimo è stato François Delecour. E non tanto per le sue doti velocistiche quanto per un insieme di cose, per il fatto che lui fosse già in squadra quando io venni ingaggiato dalla Ford e anche perchè Catherine Francois, la sua copilota, era la compagna di Phil Dunabin che era il responsabile tecnico. Ma soprattutto perchè lui ci teneva parecchio ad essere il mio rivale.
Il francese era fatto in un certo modoe certe sue sparate, più che innervosirmi, mi divertivano. Lui mi chiamava “spaghetti” ed io lo lasciavo dire, lui mi combnava qualche scherzo nel corso delle ricognizioni e io….reagivo.
Come una volta che dopo aver perso mezza giornata per trovare un pezzo che aveva nascosto, riempii di gorgonzola il filtro antiparticolato della sua auto stradale sapendo che, allergico al formaggio, non avrebbe gradito!
Si scherzava, allora, ma tutto finiva con una bella risata.
Solo una cosa mi rifiutavo di fare: salire sul furgone della squadra se al volante c’era lui: nel traffico guidava come un pazzo, apparentemente senza curarsi degli altri, e la faccenda proprio non la sopportavo.
Eh gia, anche in quello eravamo molto diversi…

Miki
juhakankkunen_markualen_mikibiasion